giovedì 6 novembre 2014

Melbourne

Ciao a tutti!

Melbourne è una bellissima città, forse troppo grande per i miei gusti. Si trova di tutto e si vedono tante persone molto diverse tra loro. Ci sarebbe tanto da scoprire ma ora sto dando priorità al lavoro.
Per ora ho trovato un lavoro nel weekend come cameriera in un ristorante italiano...con turni molto sballati ma comunque che durano fino alle 3-4 di notte. La padrona però ci riporta a casa perchè sa che la città è sicura solo fino ad un certo punto.
Ho fatto tante prove e alcuni colloqui ma un po' il mio essere imbranata, un po' la sfiga che mi accompagna anche al bagno, un po' la troppa concorrenza per ora non mi è andata come speravo. Certo non posso competere con ragazze che hanno 6-7 anni di esperienza come cameriera o con chi si pone in maniera molto diversa dalla mia e cioè si fa vedere molto sicura di sè. Sta di fatto che solo un take-away mi ha richiamata ma son stata io a rifiutare il lavoro, anche se gli orari erano perfetti (la paga no) perchè non mi sentivo all'altezza ed era uno stress continuo..oltre al fatto che il padrone mi stava già sui maroni.
Sarò anche imbranata ma dove lavoro nel weekend ho trovato una coppia di clienti che mi ha detto: "perchè non ti fai sponsorizzare, sei cosi brava"...poi un'altra coppia mi ha lasciato 20$ di mancia che ho dovuto dividere con gli altri. Per le mancie c'è un salvadanaio e ogni cameriere o barista mette le mancie che riceve. Tutti si son chiesti chi avesse ricevuto quei 20$ ma ho fatto a finta di niente...perchè di solito loro prendono dai 0,50 ai 2$. In questo locale però non imparo molto anzi nulla perchè usano ancora il sistema cartaceo...oltre che a parlare sempre italiano.
Una mia amica a Sydney ha trovato lavoro dopo 3 giorni e un'altra che ho conosciuto con molta meno esperienza di me ha già avuto una prova. Allora mi chiedo cos'è e perchè son sfigata. Credo di non poter resisterea lungo. Ne ho veramente due palle di cercare e vedermi le porte sbattute in faccia. Anche perchè quando cerco, cerco seriamente...non come quelli che stanno un'oretta al giorno e dicono di aver fatto di tutto (che poi son quelli che vengono assunti).
Forse andrò a raccogliere frutta o forse mi salta il pallino e vado altrove da sola o forse non lo so.
Non so neanche se aspetterò il visto. Sapete quando state toccando il fondo e lo sentite già con la punta dei piedi? Ecco ora avete capito il mio stato d'animo.
Ah si la goccia che sta facendo traboccare il vaso è che in ostello sono in camera con altre 15 ragazze e di fronte a me c'è una tipa molto strana e inquietante, che non vi sto a descrivere che è meglio, altre due che russano come trattori e altre deficienti che si mettono a parlare come galline alle 7 del mattino (non si rendono conto che altra gente lavora di notte) e a starnazzare di notte.
Per ora è tutto e per chi ne avesse voglia....mi mandi un po' di fortuna. Spero di darvi notizie migliori la prossima volta.

Son tanto contenta per Matteo che almeno si può godere la Thailandia.

Ps mi son dimenticata il cavetto a casa e quindi uploaderò le foto la prossima volta

1 commento:

  1. Gente che come voi due vive l'avventura e non ha paura del farlo è impossibile che sia imbranata! Non autoabbatterti da sola Silvia, che forse cosa vuol dire imbranato proprio non te lo ricordi e te non lo sei affatto! E poi scusa, se molli come potresti rinfacciare a Matte del tuo "chi l'ha dura, vince" mentre lui se la cazzeggia in Thailand?! ;)

    Er solito Fry

    RispondiElimina

inserisci il tuo commento, scegli il profilo (anonimo va benissimo) e pubblica il commento, quindi aspetta che noi lo si approvi!