sabato 5 luglio 2014

BBay

Come già sapete, siamo nella metropoli di Bremer Bay, detta BBay.
La situazione lavorativa è, diciamo così, stagnante..Matteo non pesca, di conseguenza Silvia non ha lavoro ad impacchettare pesce nella factory.
La noia è all’ordine del giorno e dobbiamo inventarci vari passatempi,

tra cui lunghe passeggiate nel bush, cucina di alto livello (spesso vegan) e…ancora lunghe passeggiate.
Avere tanto tempo libero è bello, se si sa gestirlo, situazione confortevole per Matteo, molto meno per silvia (anzi, impossibile).


Bremer Bay ci regala amazing scenic vieeeewwwwws



e canguri che sbucano dal nulla, anche mentre facciamo colazione.
come ogni paesello, ci sono i personaggi tipici:
-Selma o Gnodolina, la propietaria di uno dei 2 distributori di benzina;
-jack, l’ubriacone eterno che vuole sfidare tutti a biliardo;
-il mezz’uomo o la marionetta, il collega di Matteo sdentato e che parla come i vecchietti del far west, dalle movenze, come detto, marionettesche;
-la coniglia, moglie del costruttore locale, logorroica e uguale alla tipica moglie americana (ma più brutta);
-The sun granpa, una visione apparsa un’unica volta in una giornata soleggiata a bordo della sua machinina elettrica munita di capotte e che, come ogni abitante del luogo, ci salutò con il tipico gesto della mano;
-Ciccio, collega giovane di Matteo che ricorda ciccio di nonna papera per sembianze e che dice 2 parole continuamente, "yeah", disponibile anche nella doppia versione "yehyeah", mentre l'altra è "fucking".
Chiaramente questi sono nomi di fantasia, i nomi veri e propri, per motivi di privacy è meglio non riportarli. Altri personaggi sono in via di definizione..
Nonostante questa situazione deprimente, non va poi così male, potrebbe sempre andare peggio. Non lavorando, non guadagniamo nulla ma vogliamo mettere l’aria pura che si respira, l’emozione di andare fino ad Albany (a 200km) per trovare il primo negozio di alimentari oppure gli scorci mozzafiato?
Per chi ancora non lo sapesse o a chi si stesse chiedendo perché non cambiamo posto c’è un’unica risposta: questo “lavoro” ci permette di rinnovare il visto!! Silvia sin dal primo giorno che non girava si è attrezzata a cercar un altro lavoro e ieri si è presentata alla shit farm e il General manager le ha detto “ah, tu devi essere Silvia”. Insomma, ormai la conoscono tutti perché ha davvero cercato lavoro anche sotto le pietre, ma è OFF SEASON, non c’è nulla, neanche come volontario.Non fanno altro che ripeterci che qui a natale ci sono 10mila persone (turisti)..peccato che manchi qualche mese a natale.
Se ci saranno altri aggiornamenti da questo bellissimo posto deserto…vi faremo sapere! Per adesso vi lasciamo con 2 video sulle balene, se vi concentrate potete scorgerle...Matteo si scusa ma non è riuscito a fare di meglio.



Nessun commento:

Posta un commento

inserisci il tuo commento, scegli il profilo (anonimo va benissimo) e pubblica il commento, quindi aspetta che noi lo si approvi!