giovedì 28 maggio 2015

Vietnam divertente...

Come vi abbiamo già accennato , avevamo aspettative troppo alte per il Vietnam e quindi siamo rimasti un po' delusi. Alcune singolarità però ci sono rimaste impresse e alcune sono davvero divertenti...
La retromarcia delle macchine specie nei xe om, cioè i tuk tuk, riproduce un motivetto ad esempio le canzoncine di Natale o le sigle di qualche telefilm e fa molto ridere soprattutto la prima volta che non sai da dove arriva la musica. 
Le biciclette e i motorini portano di tutto..oltre a diversi animali sgozzati, abbiamo visto una bici portare un armadio e un'altra portare il serramento di un portone. oppure quando con la sinistra tengono almeno cinque scatole in pila dietro la schiena e con la destra guidano...schivandoti se sei fortunato o centrandoti.  
L'idea che in Asia siano tutti vegetariani é una farsa inventata dagli occidentali. Il Vietnam é considerato come uno dei paradisi per vegetariani ma di fatto non lo é. Si può fare molto più facilmente che in altri Paesi ma nella loro cultura la carne é onnipresente. L'idea invece che mangino tutto quello che ha quattro zampe tranne i tavoli...é vera. Anzi possiamo dire che se un carnivoro va in Asia é molto facile che se ne esca almeno vegetariano,se non vegano. Abbiamo trovato una specie di liquore con scorpioni o serpenti o lucertole all'interno che teoricamente dovrebbe regalare più forza e virilità ai maschi. Matteo ha preferito rimanere una mezza cartuccia.
Altra abitudine moto consolidata in tutte le fasce d'età é "il racco".. Cioè lo sputo. A volte ti sputano sui piedi e non se ne curano minimamente...degni di Ace Ventura!
Guidano come dei pazzi e Matteo l'ha definito il traffico ad intreccio perché se ci sono due corsie, possono diventare anche quattro perché vanno in contromano. Se qualcuno si deve immettere nella corsia principale no si cura minimamente se la strada sia libera o meno e se deve andare nellz'altra corsia, lo fa quando ne ha voglia oppure quando ritiene sia il momento, tagliando la strada ad altri mille veicoli. Il tutto é condito con i clacson che servono ad indicare che si sorpassa o una qualsiasi altra cosa...immaginate tutto questo moltiplicato per tutti i motirini che ci sono per strada. 
L'età media per sposarsi va dai 15 ai 20 anni e figliano dai 15 ai 50 anni...I bambini nelle zone rurali spesso non vanno a scuola anche se sarebbe obbligatorio fino alle medie e spesso i figli "grandi", cioè 10 anni, badano a quelli più piccoli 3 anni. A 4 anni si é già abbastanza autonomi e la mamma gli dà abbastanza fiducia tanto da lasciarli soli tutta la giornata. Altro particolare, comprensibile in campagna...un po meno in pieno centro città, sono i bambini che fanno la pipì e la popò ovunque capiti,anche fuori da un bar...in tutta tranquillità, spesso assistiti dai genitori. (Chissà quante cose strane facciamo noi occidentali dal loro punto di vista....).
É facile intuire lo standard di pulizia...soprattutto nei bagni dove, come in tutta l'Asia, non si usa la carta igienica ma solo acqua..e spesso ci si sguazza dentro. Silvia però ha trovato un lato positivo: in bagno non ci sono mille ammenicoli da centro estetico e per pulirlo si usa la manichetta dell'acqua!!!
Per entrare nei negozi o nei templi (in tutta l'Asia) si deve camminare scalzi ...a volte pure nei bagni pubblici ma in tal caso vengono fornite delle ciabatte usate da chiunque. Immaginate da soli tutte le dinamiche del caso!
Internet é un mondo a sé. Alcune siti sono bannati e non c'è verso di farli funzionare, altri tipo fb si possono aggirare...pensate ai poveri studenti che improvvisamente durante una ricercasi vedono chiudere la pagina perché al governo non piace più.
Sempre in tema, quando si va in un hotel o in un bar/ristorante, la password nel 95% dei caso è o il nome dell'albergo/ristorante oppure i numeri da 0 a 9, possono fermarsi a 8 o iniziare da 1, ma la fantasia è proprio nulla.
E, sempre in tema di fantasia, anche questa sembra atrofizzata, tanto che è possibile vedere negozi-fotocopia a gruppi di tre o quattro quasi a dire "ah quello li fa i soldi facendo quel lavoro o dando quel servizio? Allora lo faccio pure io", a volte, per fare un esempio, magari l'attenzione viene catturata da un adesivo o una scritta particolare, e i successivi 5 edifici hanno la stessa scritta...
Le guide sono sempre (o quasi)'molto preparate e simpatiche e se uno ha una curiosità cercano sempre di trovare la risposta. I tour operator sono abbastanza trasparenti e si può capire da soli se il tour ne vale la pena o meno....
Le grandi città tipo Hanoi sono fatte a settori:il quartiere dei giocattoli, quello dei dolciumi, quello delle lapidi, quello della roba elettronica e via dicendo. Quindi immaginate Corso Italia o Via Nazionale di soli negozietti che vendono la stessa cosa allo stesso prezzo! L'offerta è in mega surplus rispetto alla domanda e non capiamo come facciano a sopravvivere anche perché i proprietari non fanno nulla per rendersi simpatici ed andare a comprare la roba da una piuttosto che dall'altro. Anche i negozi di vestiti (dei sarti)..hanno gli stessi modelli, l'orginalita dov'è finita?
Finalmente Silvia si é tolta una curiosità: per gli Asiatici, noi europei o meglio occidentali siamo tutti uguali!!!! Ahah grazie Nink per avermi illuminata! 



Nessun commento:

Posta un commento

inserisci il tuo commento, scegli il profilo (anonimo va benissimo) e pubblica il commento, quindi aspetta che noi lo si approvi!